Biografia di Thomas Mann brevemente

La biografia di Thomas Mann è riassunta in questo articolo.

Biografia di Thomas Mann brevemente

Paul Thomas Mann è nato il 6 giugno 1875 a Lubecca, in Germania. Dopo la morte di suo padre nel 1891 e la vendita di un'azienda di famiglia, la famiglia si trasferì a Monaco, dove Thomas visse fino al 1933.

Dopo essersi diplomato a scuola, Thomas trova lavoro in una compagnia di assicurazioni e si dedica al giornalismo, con l'intenzione di seguire l'esempio di suo fratello Henry, allora scrittore alle prime armi. Durante gli anni 1898-1899. T. Mann pubblica la rivista satirica Simplicissimus. La prima pubblicazione, una raccolta di racconti "Little Mr. Friedemann", risale a questo momento. Il primo romanzo, Buddenbrooks (1901), che racconta il destino di una dinastia mercantile ed era di carattere autobiografico, fece di Manna una famosa scrittrice.

Nel 1905, Mann sposò Kate Pringsheim, una nobile ebrea, figlia di un professore di matematica, che divenne la madre dei suoi sei figli.

T. Mann sostenne la prima guerra mondiale, condannò le riforme sociali e il pacifismo, vivendo in quel momento una grave crisi spirituale. Un'enorme differenza nelle credenze portò a una rottura con il fratello Henry, e solo la transizione di Thomas in una posizione democratica rese possibile la riconciliazione. Nel 1924 fu pubblicato il romanzo "Magic Mountain", che portò la fama mondiale di T. Mann. Nel 1929, grazie ai Buddenbrook, divenne vincitore del premio Nobel per la letteratura.

Nel 1933, lo scrittore emigrò con la sua famiglia dalla Germania nazista e si stabilì a Zurigo. Nello stesso anno fu pubblicato il primo volume della sua tetralogia, Joseph and His Brothers. Le autorità tedesche tentarono di riportare il famoso scrittore nel paese e, in risposta al suo categorico rifiuto, privarono la cittadinanza tedesca, portarono via il dottorato onorario dall'Università di Bonn. Essendo diventato per la prima volta soggetto della Cecoslovacchia, nel 1938 Mann partì per gli Stati Uniti, dove tenne un insegnamento vivente all'Università di Princeton. Nel 1939 fu pubblicato il romanzo Lotta a Weimar.

Nel 1942 si trasferì nella città di Pacific Palisades e condusse trasmissioni antifasciste per ascoltatori di radio tedeschi. E nel 1947 nacque il suo romanzo "Doctor Faustus"

Nel 1949, per conto di entrambi i tedeschi, gli fu assegnato il premio Goethe (inoltre, Mann ottenne lauree honoris causa dall'Università di Cambridge e da Oxford).

Dopo la seconda guerra mondiale, la situazione negli Stati Uniti assunse un carattere sempre meno favorevole per Mann: gli scrittori iniziarono ad essere accusati di aiutare l'URSS.

Nel giugno del 1952, la famiglia Thomas Mann tornò in Svizzera. Thomas Mann morì il 12 agosto 1955 in un ospedale nel cantone di Zurigo per dissezione dell'aorta addominale a seguito di aterosclerosi.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *