Breve biografia di Sophia Kovalevskaya

Breve biografia di Sophia Kovalevskaya

Sofya Vasilievna Kovalevskaya è un matematico e meccanico russo. La prima donna al mondo - professore di matematica

в Москве в семье артиллерийского генерала Корвина-Круковского . Nato il 3 gennaio (15), 1850 a Mosca nella famiglia del generale di artiglieria Korvin-Krukovsky. Quando Sophia aveva sei anni, suo padre si ritirò e si stabilì nella tenuta di famiglia di Palibino, nella provincia di Vitebsk.

L'insegnante è stato assunto per la ragazza. L'unica materia in cui il futuro scienziato delle prime classi non mostrava particolari interessi o abilità era l'aritmetica. Tuttavia, ha gradualmente aperto serie capacità matematiche.

Per ottenere un'istruzione, nel 1868 sposò un paleontologo Vladimir Kovalevsky e partì per la Germania con lui. Qui studiò matematica all'università di Heidelberg e nel 1871–1874 ascoltò le lezioni del professor Weierstrass a Berlino, che diede la direzione al suo ulteriore lavoro matematico.

Гёттингенский университет после защиты диссертации присвоил ей докторскую степень. Nel 1874, l'Università di Gottinga, dopo aver difeso una tesi, le conferì un dottorato.

. Nel 1881 Kovalevskaya è stato eletto membro della Moscow Mathematical Society. читать лекции первый год по-немецки, а со второго — по-шведски. Dopo la morte di suo marito, si trasferì con sua figlia a Stoccolma (1884) e ricevette il Dipartimento di Matematica all'Università di Stoccolma, con l'obbligo di tenere lezioni il primo anno in tedesco e il secondo in svedese.

Kovalevskaya imparò rapidamente la lingua svedese e pubblicò le sue opere matematiche su di essa.

. Nel 1888 L'Accademia delle scienze di Parigi le ha assegnato un premio per la ricerca sulla rotazione di un corpo rigido vicino a un punto fisso.

за два сочинения, стоящие в связи с предыдущей работой, Ковалевская получила премию Стокгольмской академии и стала членом-корреспондентом Петербургской академии наук. Nel 1889, per due saggi in connessione con il lavoro precedente, Kovalevskaya ricevette un premio dall'Accademia di Stoccolma e divenne un membro corrispondente dell'Accademia delle Scienze di San Pietroburgo.

Софья Васильевна вернулась в Россию в надежде, что её изберут в члены академии на место умершего в 1889 г. математика В. Я. Буняковского и она приобретёт материальную независимость, которая позволила бы заниматься наукой на родине. Nell'aprile del 1890, Sofya Vasilievna tornò in Russia nella speranza di essere eletta all'Accademia per sostituire il matematico V. Ya. Bunyakovsky, che morì nel 1889, e che avrebbe ottenuto l'indipendenza materiale, che le avrebbe permesso di dedicarsi alla scienza a casa. Ma quando Kovalevskaya, come membro corrispondente, desiderava partecipare agli incontri scientifici, le fu detto che la partecipazione delle donne "non era nelle usanze dell'Accademia".

Il 29 gennaio 1891 Kovalevskaya all'età di 41 anni morì a Stoccolma.

Sofia Kovalevskaya: vita personale

Il primo marito di Sophia si rivelò essere un giovane scienziato, con l'aiuto del quale la ragazza fu in grado di andare all'estero. Nonostante la freddezza tra i coniugi, da qualche tempo riescono a trovare un linguaggio comune, ma poi si separano di nuovo. Kovalevskaya rimane con sua figlia e dopo un po 'viene a conoscenza del suicidio di suo marito.

Alla fine del 1880. L'amica intima di Sophia è la parente di suo marito, il sociologo Maxim Kovalevsky, che ha lasciato la Russia a causa delle persecuzioni del governo. Sophia lo ha invitato a casa sua a Stoccolma e gli ha fatto guadagnare denaro facendo lezioni in un'università locale. Maxim Kovalevsky le fece un'offerta, ma Sophia lo rifiutò: fino alla fine della sua vita, era completamente sola, rimanendo fedele alla sola scienza.

Sofia Kovalevskaya: successi

Gli studi più importanti riguardano la teoria della rotazione del corpo rigido. Kovalevskaya ha scoperto il terzo caso classico della solvibilità del problema della rotazione di un corpo rigido attorno a un punto fisso. Ciò ha portato avanti la soluzione del problema iniziato da Leonard Euler e J. L. Lagrange.

Ha dimostrato l'esistenza di una soluzione analitica (olomorfa) del problema di Cauchy per i sistemi di equazioni differenziali parziali, ha studiato il problema di Laplace sull'equilibrio dell'anello di Saturno e ha ottenuto la seconda approssimazione.

Ho risolto il problema di ridurre una classe di integrali abeliani del terzo rango a integrali ellittici. Ha anche lavorato nel campo della teoria potenziale, della fisica matematica, della meccanica celeste.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *