"Notre Dame Cathedral" immagine di Quasimodo

La caratterizzazione dell'immagine e delle citazioni di Quasimodo aiuterà a capire il suo mondo interiore e le relazioni con altri eroi.

"Notre Dame Cathedral" immagine di Quasimodo  

Quasimodo è l'idea umanistica di Hugo: esternamente brutta, respinta dal suo status sociale, la suoneria della cattedrale risulta essere una persona altamente morale.

Dall'infanzia, Quasimodo è stato privato dell'amore dei genitori. È stato allevato da Claude Frollo. Il sacerdote gli ha insegnato a parlare, leggere, scrivere. Poi, quando Quasimodo è cresciuto, Claude Frollo lo ha fatto suonare una suoneria nella cattedrale. A causa del forte suono, Quasimodo perse l'udito.

Le persone sono crudeli con Quasimodo, sente solo da loro:

  • Oh! Scimmia cattiva!
  • Brutto quanto brutto!
  • Il diavolo nella carne.
  • Oh vile harya!
  • Oh, l'anima vile.
  • Il mostro disgustoso.

Fu questo atteggiamento delle persone verso Quasimodo a renderlo crudele. “ La sua malizia non era innata. Fin dai primi passi tra le persone, si è sentito, e poi ha capito chiaramente che era un essere rifiutato, sputato, marchiato. Crescendo, ha incontrato solo odio intorno a sé e ne è stato contagiato. Inseguito dall'amarezza universale, egli stesso sollevò l'arma con cui fu ferito ".

Quasimodo è una doppia immagine . Da un lato, Quasimodo è arrabbiato, crudele, simile a una bestia, con il suo aspetto infligge paura e orrore a una persona, fa tutti i tipi di sporchi trucchi alle persone, ma dall'altro è gentile, ha un'anima vulnerabile, tenera e tutto ciò che fa è solo una reazione a quel male che la gente gli fa (Quasimodo salva Esmeralda, la nasconde, si prende cura di lei).

La vita di un gobbo è collegata alla cattedrale . In primo luogo, nella cattedrale, il gobbo nascose Esmeralda da persone che volevano ucciderla. In secondo luogo, qui ha ucciso il fratello del sacerdote Jehan e lo stesso Claude Frollo.

Ecco cosa pensa lo stesso Quasimodo della cattedrale: "Un rifugio, amico, lo protegge dal freddo, dall'uomo e dalla sua rabbia, dalla crudeltà ... La cattedrale gli ha servito come uovo, poi come nido, poi come casa, poi casa, poi, infine, l'Universo." "La Cattedrale lo ha sostituito non solo le persone, ma l'intero universo, tutta la natura."

Quasimodo ama la cattedrale per la sua bellezza, per l'armonia, per l'armonia che trasudava l'edificio, per il fatto che Quasimodo si sentiva libero qui. Il posto preferito era il campanile. Furono le campane a renderlo felice. "Li amava, li accarezzava, parlava con loro, li capiva, era gentile con tutti, dalle campane più piccole alla campana più grande."

Nella vita di un gobbo, Claude Frollo ha un ruolo enorme. Claude lo raccolse, lo adottò, lo nutrì, lo allevò. Da bambino, Quasimodo trovava rifugio ai piedi di C. Frollo quando veniva inseguito. Ma l'arcidiacono aveva in faccia lo schiavo più sottomesso. Il servitore più esecutivo.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *