Riepilogo "Per comando pike"

"Per comando luccio" il riepilogo ti ricorderà cosa dice la storia "Per comando luccio" e cosa insegna questa storia.

Riepilogo "Per comando pike"

Il contadino ebbe tre figli; due intelligenti, e il terzo, Emelya, uno sciocco e una persona pigra. Dopo la morte di suo padre, ciascuno dei fratelli ha ricevuto un "cento rubli". I fratelli maggiori vanno al commercio, lasciando Emelya a casa con la nuora e promettendo di comprargli stivali rossi, una pelliccia e un caftano.

In inverno, con un forte gelo, la nuora mandò Emelya a cercare acqua. Con riluttanza va nel buco, riempie un secchio ... E prende un luccio nel buco. Pike promette di soddisfare qualsiasi desiderio di Emelin, se la lascia andare. Gli basterà dire le parole magiche: "Per comando del luccio, per mia volontà". Emelya lascia andare il luccio. E vuole che secchi d'acqua tornino a casa da soli. Il desiderio di Emely diventa realtà

Dopo qualche tempo, la nuora chiese a Emelya di tagliare la legna. Emelya ordina all'ascia di tagliare la legna e la legna per entrare nella capanna e andare alla stufa. La nuora è sbalordita, poiché anche questo desiderio si è avverato.

Quindi la nuora mandò Emelya nella foresta a cercare legna da ardere. Non imbriglia i cavalli, non fa il giro in slitta dal cortile. Guidando attraverso la città, Emelya schiaccia molte persone. Nella foresta, un'ascia che taglia la legna e una mazza per Emely.

Sulla via del ritorno nella città di Emelya, cercano di afferrare e piegare i fianchi. Ed Emelya ordina al suo club di battere tutti i trasgressori e torna in sicurezza a casa.

Il re, dopo aver sentito parlare di tutto ciò, manda il suo governatore ad Emele. Vuole prendere il pazzo dal re, ma Emelya rifiuta.

Il governatore tornò dal re a mani vuote. Quindi lo zar si arrabbiò e disse che se il voivode fosse tornato senza Emely, avrebbe perso la testa. La seconda volta che il governatore ha scelto il Matto, ha iniziato a convincerlo con discorsi gentili e affettuosi. Promettendo prelibatezze e rinfreschi Emele, lo persuade a venire dal re. Quindi lo sciocco dice alla sua stufa di andare nella città stessa.

Nel palazzo reale Emelya vede la principessa e vuole che si innamori di lui.

Emelya lascia il re e la principessa chiede a suo padre di sposarla con Emelya. Il re ordina all'ufficiale di consegnare Emelya al palazzo. L'ufficiale dà acqua a Emelya dopian, quindi si lega, lo mette su un carro e lo porta a palazzo. Il re ordina di costruire una grande botte, mettere sua figlia e un pazzo lì, macinare la botte e metterla in mare.

Uno sciocco si sveglia in un barile. La figlia reale gli racconta cosa è successo e gli chiede di salvarli dalla canna. Lo sciocco pronuncia parole magiche e il mare lancia la canna a riva. Si sbriciola.

Emelya e la principessa si trovano su una bellissima isola. Secondo il desiderio di Emelin, appaiono un enorme palazzo e un ponte di cristallo al palazzo reale. Ed Emelya diventa bella e intelligente.

Emelya invita il re a farle visita. Viene, festeggia con Emely, ma non lo riconosce. Quando Emelya gli racconta tutto quello che è successo, il re si rallegra e accetta di sposare la principessa.

Il re ritorna a casa ed Emelya e la principessa vivono nel loro palazzo.

Cosa insegna la fiaba "Per comando di luccio"?

Prima di tutto, una fiaba ci insegna la gentilezza. E se fosse fatta una piccola buona azione, allora ti ripagheranno per essa con lo stesso bene. Se Emelya non avesse lasciato andare il luccio, non avrebbe ricevuto nulla in cambio.

Il significato principale della fiaba "Con il comando luccio" è che la felicità di una persona dipende da se stesso. Se non sai cosa vuoi, non succederà nulla. Emelya, introdotta per la prima volta come una patata del divano e una sciocca, sposò la principessa e iniziò a vivere con lei nel castello.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *