Breve biografia di Mikhail Zoshchenko

Mikhail Mikhailovich Zoshchenko, una breve biografia aiuterà a redigere un rapporto sullo scrittore.

Mikhail Zoshchenko una breve biografia per bambini

Mikhail Zoshchenko è nato il 10 agosto 1894 nella famiglia di un artista e attrice.

Dopo essersi diplomato al liceo, Mikhail Mikhailovich entra all'università, ma un anno dopo si offre volontario per il fronte (la prima guerra mondiale è in corso). Partecipa a battaglie in cui si distingue per il coraggio. Tre volte ferito, avvelenato da gas, dopo di che riceve una malattia cardiaca e viene dimesso. Ha ricevuto cinque ordini e termina la guerra con il grado di capitano del personale.

Nel 1917, Zoshchenko tornò a Pietrogrado. Si guadagna da vivere provando se stesso in molte professioni: controllore del treno, post manager, calzolaio, impiegato, agente di polizia, ecc.

Presto Zoshchenko incontra Chukovsky, che tiene lezioni letterarie e apprezza molto le prime opere dello scrittore.

Zoshchenko pubblicò la sua prima storia nel 1921 e dopo 10 anni fu autore di oltre 50 libri. Negli anni '20, iniziarono ad apparire le sue raccolte di racconti, tra cui "Le storie di Nazar Ilyich, Mr. Sinebryukhov", "Racconti sentimentali", "Racconti storici", "Libro blu", ecc. Le pubblicazioni di queste storie glorificarono immediatamente l'autore e alla metà degli anni 1920 era già uno degli scrittori più popolari nel paese.

Mikhail Zoshchenko fatti interessanti

Presto Mikhail Zoshchenko fu eletto membro dell'Unione degli Scrittori.

Molte delle opere dello scrittore furono bandite per la pubblicazione, poiché mostravano gli aspetti negativi della società sovietica. Durante la seconda guerra mondiale, Zoshchenko fu evacuato ad Alma-Ata. Ritornato a Mosca, nel 1943 pubblicò la storia Before the Sunrise, che fu fortemente criticata. Di conseguenza, nel 1946, con una risoluzione del Comitato Centrale del Partito Comunista All-Union dei bolscevichi (b), tutte le opere dello scrittore furono messe al bando; egli stesso fu espulso dall'Unione degli Scrittori. Zoshchenko iniziò temporaneamente ad impegnarsi in attività di traduzione. Solo nel 1953, dopo la morte di I.V. Stalin, fu di nuovo in grado di pubblicare libri.

Le malattie cardiache, che Zoshchenko è tornato nella prima guerra mondiale, hanno iniziato a ricordarsi. E il 22 luglio 1958, all'età di 64 anni, Zoshchenko muore a Leningrado. Lo scrittore fu sepolto nella città di Sestroretsk.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *