Riepilogo trimestrale

Riepilogo trimestrale

Quarteron è il romanzo di Mine Reed, che mostra un ampio quadro della vita nel sud degli Stati Uniti negli anni 1850. durante la schiavitù. Lo stile di vita della schiavitù impedisce l'amore degli eroi, costringendoli a cercare la salvezza nei pericoli di fuggire dall'ingiustizia.

Edward è il personaggio principale, è un giovane inglese ricco. Edward arriva negli Stati Uniti in cerca di romanticismo e si ferma a New Orleans, dove per sei mesi conduce una vita selvaggia, sperperando una grande quantità di denaro. Entro l'estate, scopre che gli rimangono solo 25 dollari. Per salvarsi dall'epidemia di febbre gialla, acquista un biglietto per un piroscafo per St. Louis per parte di questi soldi, anche se non capisce davvero cosa significhi vivere lì.

Durante l'attesa della partenza del battello a vapore, l'eroe vede i preparativi per le gare, che sono spesso organizzate con piroscafi “di prima classe” a fini pubblicitari. I passeggeri stanno già scommettendo se la loro barca riuscirà a sorpassare il rivale, quando improvvisamente una donna appare sul molo - una bella e ricca creola che esprime il desiderio di navigare sulla barca, ma a condizione che non partecipi alle regate. Il capitano dà il suo consenso. Sulle cose della ragazza che viene caricata sulla nave, l'eroe riesce a leggere il suo nome: Eugenie Besancon.

Improvvisamente, la "Beauty of the West", su cui galleggia l'eroe, raggiunge un battello a vapore rivale, e il creolo d'azzardo accetta la gara. Di conseguenza, la caldaia a vapore esplode e la "Bellezza dell'Occidente" inizia a sprofondare rapidamente verso il fondo. L'eroe parsimonioso risulta essere il felice proprietario di una cintura di salvataggio, ma, vedendo la difficile situazione del creolo, le dà la cintura. Un cattivo, che vuole impossessarsi della cintura, ferisce l'eroe nel braccio, ma riesce comunque a nuotare fino alla riva dove perde conoscenza. Un eroe si ritrova nella proprietà creola e nella sua oscura coscienza emerge l'immagine di una bella donna, ma questa non è Eugenia.

L'eroe è curato da un negro di nome Scipione, o Zip. Da lui, l'eroe apprende che l'incidente è annegato Antoine, il direttore della tenuta e custode di Mademoiselle Besancon. Il secondo guardiano della ragazza è l'astuto e insidioso avvocato Dominic Gaillard. Scipione ritiene che l'avvocato stesse ingannando il defunto padre di Eugenia, rovinandolo gradualmente e ora rovinando sua figlia, permettendole di spendere troppo. L'eroe scopre anche che Gaillard vive vicino alla tenuta, spesso con Eugenia e si comporta come se fosse il padrone qui. Si scopre che Zip ha ricevuto tutte queste informazioni dalla trimestrale Aurora, una schiava e allo stesso tempo confidente Eugenie Besancon.

Presto l'eroe viene visitato dal Dr. Edward Reigart, accompagnato da Gaillard. Quest'ultimo insiste sul fatto che l'eroe venga inviato in un hotel, perché la sua presenza nella piantagione può dare origine a pettegolezzi, ma il medico proibisce il trasferimento.

Dopo un po ', l'eroe incontra Aurora, in cui apprende la sua bellissima visione. L'amore lampeggia nel suo cuore, ma si rende conto che sorgeranno molte difficoltà sulla via di questo amore connesso con la posizione della sua amata. A letto, l'eroe legge molto, comunica con Zip e tiene un diario. Da un uomo di colore, apprende che un nuovo sorvegliante Larkin, soprannominato Bill il bandito, è arrivato alla piantagione. È noto per la sua crudeltà verso i neri ed è patrocinato da Gaillard.

L'eroe comunica a stretto contatto con il medico, il quale afferma che Gaillard ha una grande influenza su Eugenie Besancon, e un tempo l'amicizia dell'avvocato con suo padre era più simile a una relazione tra un creditore e un debitore.

Presto il dottore permette all'eroe di uscire. Approfittando di ciò, Gaillard offre all'eroe di trasferirsi in un hotel. Eugenia non lo trattiene e, prendendo i soldi dal dottore, si trasferisce nella vicina città di Bringers.

Visita spesso la piantagione e, con segni segreti dati da Aurora, si convince presto che anche la quarterwoman lo adora. Pensa intensamente come liberarla e collegare il suo destino con lei.

Un giorno, mentre guida verso la casa di Eugénie, scopre che l'appartamento è solo e spera di essere solo con lei, ma all'improvviso sente voci dalla casa. Questo Gaillard, approfittando dell'assenza della padrona, entrò segretamente nella piantagione. Sollecita l'amore di Aurora.

La ragazza gli dà un rifiuto decisivo, ed è pronto a prenderlo con la forza, ma l'eroe che esplode nella stanza lo allontana. Propone ad Aurora, e iniziano a fare piani per la sua liberazione. Edward esprime la sua intenzione di riscattare la sua amata, ma lei dubita di questa possibilità, suggerendo che l'amante stessa è innamorata di lui.

Dopo essersi separato dalla sposa, l'eroe viaggia attraverso il villaggio Negro, dove è testimone di come Negro Bambara Gabriel torturi Scipione, si scopre che Zip è stato punito per aver osato alzare la mano contro Larkin, che stava cercando di abusare di sua figlia. Edward allontana Gabriel, ma poi appare lo stesso sorvegliante, in cui l'eroe riconosce il disgraziato che lo ha ferito. Punta all'eroe con una pistola, ma l'eroe fugge colpendolo alla testa con la maniglia di una frusta.

Rientrato in hotel, Edward scopre un assegno di duecento sterline e decide di risolvere immediatamente con Eugenia il problema del riscatto di Aurora, ma, imparando a conoscere l'amore dell'eroe per uno schiavo, la ragazza sviene, rivelando così i suoi veri sentimenti.

Per riordinare i suoi pensieri, Edward va a caccia il giorno successivo, dove viene morso da un serpente a sonagli. È già pronto a dire addio alla vita, quando improvvisamente incontra Gabriel nella foresta, che è fuggito in fuga. L'uomo di colore guarisce l'eroe e gli apre il suo rifugio, mostrandogli la strada. Rientrato in hotel, Edward scopre che Gaillard, proprietario di un mutuo nella tenuta di Eugénie, ha presentato una preclusione ed è già entrato in proprietà. Così, Eugenia fu devastata e costretta ad andare a New Orleans, dove, secondo le voci, vive sua zia. Tutti i neri della piantagione dovrebbero essere messi all'asta a breve. Il giorno successivo, l'eroe riceve una lettera da Eugenia, in cui confessa il suo amore e annuncia la sua intenzione di partire per il monastero.

Volendo comprare Aurora, l'eroe va a New Orleans. Una volta a bordo della nave, diventa testimone dell'addio degli innamorati e la ragazza riconosce Aurora. Tormentato dalla gelosia, cerca di dimenticarsi del vino e, dopo aver bevuto, si siede per giocare a whist, come si scopre in seguito, con imbroglioni. Fu salvato dalla rovina completa da un giovane creolo, che si presentò come Eugene d'Otville - sparò due colpi in aria e interruppe così il gioco.

Sperando di ottenere soldi per partecipare all'asta, Edward va alla Brown and Co. Bank, ma l'assegno che si aspettava non è ancora arrivato e il proprietario della banca rifiuta il suo prestito. Quindi l'eroe decide di tentare la fortuna al tavolo da gioco, ma è completamente perso. Cercando di sostenerlo, d'Otville perde anche, sebbene metta tutto in gioco, fino al costoso anello di diamanti. Dopo una partita senza successo, promette all'eroe che proverà ad aiutarlo.

Nonostante la mancanza di soldi, Edward va ancora all'asta. È già alla disperata attesa di d'Otville, ma all'ultimo momento appare con tremila dollari. Edward partecipa alle offerte, ma non riesce a riscattare l'Aurora - qualcuno che tutti considerano il frontman di Gaiar paga tre milioni e mezzo per questo.

Quindi l'eroe decide di rubare il condominio dalla tenuta di Gaillard e nascondersi per un po 'nel rifugio di Gabriel, ma non ci riesce: dopo i fuggitivi, cercano i segugi. Gaillard e Larkin catturano l'eroe, anche se lui sta disperatamente resistendo, e stanno per commettere il processo di Aincha su di lui, quando appare lo sceriffo, chiedendo che Edward appaia davanti a questa corte.

Al processo, Gaillard lo accusa di aver tentato di ribellarsi agli schiavi di Besançon, di aver incitato Gabriel a fuggire, di aver rapito Aurora, ma poi appare d'Otville, che dà al giudice un quartetto gratuito e un documento che prova che Gaillard ha nascosto i cinquantamila dollari dovuti a Eugenia Besancon al raggiungimento dell'età adulta, cioè, in altre parole, li ha rubati. Si scopre che d'Otville è una Eugénie mascherata. La sua accusa è supportata dall'improvvisa apparizione al processo di Antoine, che tutti consideravano morto. Si scopre che ha semplicemente colto l'occasione per nascondersi per un po 'e monitorare segretamente le macchinazioni di Gaillard.

Eugenie Besancon recupera la proprietà, che tuttavia non la salva dall'amore non corrisposto. Il Dr. Reigart diventa un grande proprietario terriero e un importante legislatore della Louisiana. Gaillard trascorre cinque anni in prigione e in seguito, secondo le indiscrezioni, torna in Francia, il suo ulteriore destino è sconosciuto. Larkin sta scontando una pena detentiva. Uno degli imbroglioni che hanno sconfitto Edward viene ucciso in un duello, l'altro diventa un meschino imbroglione, il terzo muore di febbre tropicale ed Edward vive felicemente con un bellissimo quartiere.

Commenti:
  1. 2 anni fa

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *