Riepilogo "Gulliver" in inglese

"Gulliver" un riassunto della lingua inglese del romanzo di Jonathan Swift, puoi ricordare di aver letto questo materiale.

I viaggi di Gulliver

Parte I: A Voyage to Lilliput
4 maggio 1699

Il libro inizia con un breve preambolo in cui Lemuel Gulliver, nello stile letterario dell'epoca, offre una breve descrizione della sua vita e della sua storia prima dei suoi viaggi.

Durante il suo primo viaggio, Gulliver viene lavato a terra dopo un naufragio e si ritrova prigioniero di una razza di persone minuscole, alte meno di 6 pollici (15 cm), che sono abitanti dell'isola di Lilliput. Dopo aver assicurato il suo buon comportamento, gli viene data una residenza a Lilliput e diventa un favorito della corte. Da lì, il libro segue le osservazioni di Gulliver sulla Corte di Lilliput. Gli viene anche dato il permesso di andare in giro per la città a condizione che non debba danneggiare i loro sudditi. Gulliver aiuta i lillipuziani a sottomettere i loro vicini, i blefuscudiani, rubando la loro flotta. Tuttavia, rifiuta di ridurre la nazione insulare di Blefuscu a una provincia di Lilliput, dispiaciuto al re e alla corte. Gulliver è accusato di tradimento per, tra gli altri crimini, per "aver fatto acqua" nella capitale, sebbene stesse spegnendo un fuoco e salvando innumerevoli vite. Viene condannato e condannato per essere accecato, ma con l'assistenza di un amico gentile, scappa a Blefuscu. Qui individua e recupera una barca abbandonata e naviga per essere salvato da una nave di passaggio, che lo riporta in sicurezza a casa.

Parte II: A Voyage to Brobdingnag
20 giugno 1702 - 3 giugno 1706

Essendo irrequieto, riparte presto. Quando la nave a vela Adventure viene spazzata via dalle tempeste e costretta a navigare per terra alla ricerca di acqua dolce, Gulliver viene abbandonato dai suoi compagni e trovato da un agricoltore alto 22 metri: la scala di Brobdingnag è circa 12: 1, rispetto all'1: 12 di Lilliput, a giudicare da Gulliver stimando che il passo di un uomo sia di 10 iarde (9 m). Porta a casa Gulliver e sua figlia, Glumdalclitch, si prende cura di Gulliver. Il contadino lo tratta come una curiosità e lo mostra per soldi. Dopo un po 'gli spettacoli costanti fanno ammalare Lemuel, e il contadino lo vende alla regina del regno. La figlia del contadino (che ha accompagnato suo padre mentre esponeva Gulliver) è presa al servizio della regina per prendersi cura del piccolo uomo. Dato che Gulliver è troppo piccolo per usare le loro enormi sedie, i letti, i coltelli e le forchette, la regina commissiona una piccola casa da costruire per lui in modo che possa essere portato in giro; questa viene definita la sua "scatola da viaggio". Tra piccole avventure come combattere le vespe giganti e essere portato sul tetto da una scimmia, discute lo stato dell'Europa con il re. Il re non è contento dei resoconti di Gulliver sull'Europa, specialmente dopo aver appreso l'uso di pistole e cannoni. Durante un viaggio al mare, la sua scatola da viaggio viene catturata da un'aquila gigante che fa cadere Gulliver e la sua scatola in mare, dove viene prelevato da alcuni marinai, che lo riportano in Inghilterra.

Parte III: Un viaggio a Laputa, Balnibarbi, Luggnagg, Glubbdubdrib e Giappone
5 agosto 1706 - 16 aprile 1710

Ripartire la nave di Gulliver viene attaccato dai pirati e viene abbandonato nei pressi di un'isola deserta e rocciosa vicino all'India. Viene salvato dall'isola volante di Laputa, un regno dedicato alle arti della musica, della matematica e dell'astronomia ma incapace di usarle per fini pratici.

L'usanza di Laputa di lanciare pietre contro città ribelli a terra prefigura attacchi aerei come metodo di guerra. Gulliver in tournée a Balnibarbi, il regno governato da Laputa, come ospite di un cortigiano di basso rango e vede la rovina causata dal cieco inseguimento della scienza senza risultati pratici, in una satira sulla burocrazia e sulla Royal Society e sui suoi esperimenti. Alla Grand Academy of Lagado, grandi risorse e manodopera sono impiegate nella ricerca di schemi completamente assurdi come l'estrazione di raggi di sole dai cetrioli, l'ammorbidimento del marmo per l'uso nei cuscini, l'apprendimento di come mescolare la vernice con l'olfatto e la scoperta di cospirazioni politiche esaminando gli escrementi di sospetti persone (vedi muckraking).

Gulliver viene quindi portato a Maldonada, il porto principale, in attesa di un commerciante che può portarlo in Giappone. In attesa di un passaggio, Gulliver fa una breve gita all'isola di Glubbdubdrib, dove visita l'abitazione di un mago e discute la storia con i fantasmi di personaggi storici, la più ovvia riaffermazione del tema "antichi contro moderni" nel libro . A Luggnagg incontra gli struldbrugs, sfortunati che sono immortali. Non hanno il dono dell'eterna giovinezza, ma soffrono delle infermità della vecchiaia e sono considerati legalmente morti all'età di ottant'anni. Dopo aver raggiunto il Giappone, Gulliver chiede all'Imperatore "di giustificare l'esecuzione della cerimonia imposta ai miei connazionali di calpestare il Crocifisso", cosa che fa l'Imperatore. Gulliver torna a casa, deciso a rimanere lì per il resto dei suoi giorni.

Parte IV: Un viaggio nel Paese dei Houyhnhnms
7 settembre 1710 [9] - 5 dicembre 1715 [10]

Nonostante la sua precedente intenzione di rimanere a casa, Gulliver ritorna in mare come capitano di un mercante, poiché è annoiato dal suo impiego come chirurgo. In questo viaggio è costretto a trovare nuove aggiunte al suo equipaggio, che crede di aver girato contro di lui il resto dell'equipaggio. Il suo equipaggio commette quindi ammutinamento, e dopo averlo tenuto contenuto per un po 'di tempo decise di lasciarlo sul primo pezzo di terra e si imbattono in pirati. Viene abbandonato su una nave da sbarco e si imbatte in una razza di creature umanoidi orribili, deformate e selvagge a cui concepisce una violenta antipatia. Poco dopo incontra gli Houyhnhnms, una razza di cavalli parlanti. Sono i sovrani, mentre le creature deformi chiamate Yahoos sono esseri umani nella loro forma base.

Gulliver diventa un membro della casa di un cavallo e arriva ad ammirare ed emulare gli Houyhnhnms e il loro stile di vita, respingendo i suoi simili come semplici Yahoos dotati di una parvenza di ragione che usano solo per esacerbare e aggiungere ai vizi che la Natura ha dato loro. Tuttavia, un'Assemblea degli Houyhnhnms governa che Gulliver, un Yahoo con una certa parvenza di ragione, è un pericolo per la loro civiltà e lo espelle. Viene quindi salvato, contro la sua volontà, da una nave portoghese ed è disgustato nel vedere che il Capitano Pedro de Mendez, un Yahoo, è una persona saggia, cortese e generosa. Ritorna a casa sua in Inghilterra, ma non è in grado di riconciliarsi con la vita tra "Yahoos" e diventa un recluso, rimanendo nella sua casa, evitando in gran parte la sua famiglia e sua moglie e trascorrendo diverse ore al giorno a parlare con i cavalli in le sue stalle; in effetti diventando pazzo.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *