Biografia breve di Ernst Hoffmann

Una breve biografia di Hoffmann è delineata in questo articolo.

Biografia di Hoffman brevemente

Hoffmann Ernst Theodor Amadeus - scrittore e compositore tedesco.

Nato il 24 gennaio 1776 a Koenigsberg (ora Kaliningrad). Il figlio di un funzionario. I genitori si separarono quando il ragazzo aveva tre anni; è stato allevato da suo zio, un avvocato di professione.

Nel 1800, Hoffmann completò perfettamente il suo corso di giurisprudenza all'Università di Koenigsberg e collegò la sua vita con il servizio pubblico . Fino al 1807 ha lavorato in vari gradi, nel suo tempo libero facendo musica e disegno. Dopo l'università, ha ricevuto la posizione di assessore a Poznan, dove è stato accolto calorosamente nella società. A Poznan, il giovane era così assuefatto alla baldoria che fu trasferito a Polotsk con umiltà. Lì, Hoffmann sposò una donna polacca di una rispettabile famiglia borghese e si stabilì.

Per diversi anni la famiglia era in povertà, Hoffmann lavorava periodicamente come direttore d'orchestra, compositore e decoratore nei teatri di Berlino, Bamberg, Lipsia e Dresda, scrivendo articoli sulla musica per riviste.

Dopo il 1813 i suoi affari andarono meglio dopo aver ricevuto una piccola eredità. La posizione di bandmaster a Dresda ha brevemente soddisfatto le sue ambizioni professionali.

Era uno dei fondatori dell'estetica romantica, rappresentava la musica come un "regno sconosciuto", rivelando all'uomo il significato dei suoi sentimenti e passioni.

Possiede l'opera romantica Ondine (1813), sinfonie, cori, composizioni da camera, ecc.

Durante la battaglia di Waterloo, gli Hoffmann finirono a Dresda, dove sopravvissero a tutte le difficoltà e gli orrori della guerra. Fu allora che Hoffmann preparò per la pubblicazione la raccolta di Fantasie nello stile di Callot (in quattro volumi, 1815), che includeva i romanzi Cavalier G'luck, Musical Suffering di Johann Kreisler, Bandmaster, Don Juan.

Nel 1816, Hoffmann ricevette a Berlino la posizione di consigliere per la giustizia, fornendo un solido reddito e permettendoti di dedicare tempo all'arte. Nel lavoro letterario, si è dimostrato un classico romantico.

Nei racconti, romanzi "The Golden Pot" (1814), "Baby Tsakhes, soprannominato Zinnober" (1819), il romanzo "The Devil's Elixir" (1816), il mondo è presentato come se fosse visto su due piani: reale e fantastico, e il fantastico invade costantemente il reale (le fate bevono caffè, le streghe vendono torte, ecc.).

Lo scrittore era attratto dall'area del misterioso, oltre: delirio, allucinazioni, paura inspiegabile - i suoi motivi preferiti.

Muore il 25 giugno 1822 a Berlino.

Aggiungi un commento

Rispondi

La tua e-mail non sarà pubblicata. I campi obbligatori sono contrassegnati *